PIETRO PASTENA

PERITO GRAFICO

dottore di ricerca in Filosofia del linguaggio e della mente.

Autore su Accademia.eu

 

La conclusione nelle operazioni peritali.

E se, a conclusione della nostra perizia, il parere al quale siamo giunti non fosse corretto? L’insidia si cela spesso nell’acquisizione e nella valutazione delle scritture di comparazione.

Ogni scienza convive con la possibilità di errore che però, come scrive il filosofo della scienza Rovelli,  va misurata per poterla gestire fino a rendere l’incertezza irrilevante.

E’ dunque possibile quantificare la correttezza delle conclusioni peritali, come per altro richiesto dalla nota sentenza Daubert sulla prova scientifica?

Diverse ricerche hanno inteso dare una risposta, che saranno confrontate con i risultati di una prima analisi esplorativa allo scopo di trarre qualche utile indicazione sull’ottenimento della documentazione in esame. 

CONTATTI

www.criminalistica.it

cell. 3488029753