ASCANIO TROJANI

si occupa di Perizie Grafiche e Documentali, di Perizie di Traduzione e di Trascrizione [Tribunale di Roma],

di Diritto d'Autore e dei Marchi, di Editing Tecnico-Scientifico.

È docente a contratto presso 'la Sapienza' Università di Roma, autore di numerosi testi sui temi professionali (e non)

Le Operazioni Peritali "da Remoto"

La quasi totalità dei professionisti italiani ha avuto il primo incontro (o meglio, scontro) con la telepresenza dopo i DPCM del Marzo 2020, tentando di applicare modelli e protocolli mal definiti ed ancor peggio implementati, secondo l'occasione lavoro agile, udienza telematica, giuramento via PEC e via elencando.
Eppure, la 
telepresenza e i modelli operativi a questa ispirati sono in uso da qualche decennio, con ottimi risultati quando correttamente interpretati e organizzati: SoHo, Ubiquitous Working, Smart Working, Road Working sono paradigmi sconosciuti alla quasi totalità dei colleghi, giacché nessuno di questi, seppure di immediato utilizzo e con strumenti collaudati ed economici, è presente nella corrente formazione professionale e mentale del perito italiano.
I motivi che spingono al lavoro in 
telepresenza (o da remoto, per usare un termine più afferrabile) non sono solo quelli di ordine sanitario conseguenti alla pandemia di SARS-2, anzi: le riforme dei codici di rito in discussione per il futuro immediato imporranno il ricorso alla telepresenza, sia nello svolgimento delle udienze che nei subprocedimenti connessi - come per l'appunto quello di perizia o consulenza tecnica. Nei riti riformati che si preannunciano, la telepresenza sarà indispensabile per garantire il contraddittorio con i vincoli economici e temporali che si intendono imporre, seppure tenendo conto delle varie specialità, delle quali la perizia su documenti è una delle più rilevanti.
I tempi e le modalità del Convegno suggeriscono di descrivere le problematiche della 
telepresenza nelle operazioni peritali (in particolare in quelle relative alla perizia su documenti) seguendo - velocemente, ahimè - il percorso indicato dal codice di rito civile (195 cpc e dintorni), evidenziando nella trattazione alcune delle differenze rilevanti e caratteristiche di altri riti (penale, amministrativo, riti speciali) - rinviando alla bibliografia e ai seminari tenuti dall'Autore per eventuali approfondimenti.

CONTATTI
Website 1

Website 2 - 

Blog

Peritare